Diagnosi di cirrosi Palermo

  • La cirrosi epatica

    La cirrosi epatica

    La cirrosi è una malattia cronica del fegato dovuta ad un’infiammazione che viene seguita successivamente da alterazioni delle normali funzioni dell’organo, e che porta alla trasformazione del fegato in un tessuto non funzionante a causa di lesioni croniche. Il tessuto cicatriziale sostituisce il tessuto epatico sano, bloccando parzialmente il flusso di sangue diretto verso il fegato. Presso lo studio di Alabiso dott. Giuseppe è possibile effettuare una diagnosi di cirrosi Palermo. Un fegato sano è necessario per la sopravvivenza poiché è in grado di rigenerare la maggior parte delle proprie cellule quando queste vengono danneggiate; in caso di cirrosi il fegato non riesce più a sostituire in modo efficace le cellule lese. Le cicatrici non permettono al fegato di:

    • controllare le infezioni; 
    • eliminare i batteri e le tossine del sangue; 
    • produrre la bile per aiutare ad assorbire i grassi, tra cui il colesterolo e le vitamine liposolubili;
    • produrre le proteine che regolano la coagulazione del sangue. 

    Nei paesi industrializzati le cause più comuni della cirrosi epatica sono il consumo di alcool e l’epatite C. Negli ultimi anni anche l’obesità sta diventando una causa comune di danni epatici. Le persone affette da cirrosi epatica, nella fase iniziale della malattia, non avvertono alcun sintomo, ma tuttavia con il passare del tempo si possono verificare diversi sintomi quali:

    • debolezza;
    • stanchezza;
    • nausea;
    • vomito;
    • dolore addominale e gonfiore;
    • teleangectasie;
    • perdita di appetito;
    • prurito;
    • perdita di peso.

    Solitamente, la diagnosi di cirrosi Palermo si basa sulla presenza di un fattore di rischio, come l’abuso di alcolici o l’obesità, e può essere confermata da un esame fisico, da esami del sangue e da esami di imaging. La diagnosi di cirrosi Palermo può essere inoltre confermata da una biopsia epatica eseguita con un ago che viene inserito tra le costole o in una vena del collo. È possibile ridurre il rischio di cirrosi moderando l’assunzione di alcolici, seguendo una dieta sana, mantenendo un peso sano ed evitando lo scambio di siringhe e di rapporti sessuali non protetti che possono aumentare il rischio di epatite C e B.